Chi è alla ricerca di una vacanza relax in cui ritrovare il contatto con la natura dovrebbe sicuramente prendere in considerazione la straordinaria isola del Giglio, situata nell’Arcipelago Toscano, di fronte all’imponente Monte Argentario. Per questo scopri quanto costa un traghetto per il Giglio e prenota subito la tua prossima vacanza: sarà un’esperienza riposante e indimenticabile! L’isola del Giglio fa parte dell’importante arcipelago Toscano e si estende su 21 chilometri ricchi di storia, arte, leggenda e divertimento. Senza contare il mare paradisiaco e suggestivo che si rivela in tutta la sua bellezza naturale e riposante.

Le spiagge dell’isola per tutti i gusti

La maggiore attrazione dell’Isola del Giglio è il mare e le sue innumerevoli spiagge, calette e scogliere. Non a caso la loro conformazione è amata da turisti, blogger, fotografi e persino registi hollywoodiani. La spiaggia più famosa è la Campese perché è caratterizzata da particolarissima sabbia rossa. Questa spiaggia è incorniciata da un grande faraglione e dalla torre medicea che fu edificata da Cosimo I de’Medici durante il XVI secolo. Un’altra spiaggia molto amata è quella delle Caldane che si raggiunge passando attraverso un sentiero selvaggio. Il mare smeraldo e l’atmosfera avvolgente la rendono la scenografia perfetta per le coppiette. Inoltre dovresti passare anche per la Cala delle Cannelle perché è amata dalle famiglie grazie ai suoi bassi fondali e alla sabbia finissima e bianca. L’acqua è incredibilmente trasparente tanto da rendere il paesaggio in tutto e per tutto simile alle atmosfere caraibiche. Infine non possiamo non menzionare l’Arenella, la spiaggia rocciosa più amata per gli appassionati di snorkeling.

Le delizie del posto

Non tutti sanno che l’isola del Giglio offre anche una speciale gastronomia oltre alle bellezze naturalistiche ed escursionistiche. I piatti tipici da assaggiare sono innumerevoli e spaziano dal pesce ai legumi e alle carni. Essendo una località di mare il pesce che troverai a tavola sarà fresco di pesca e il tuo palato sentirà decisamente la differenza. Tra i nostri consigli culinari il primo posto è riservato per lo squisito pesce in scaveccio. Si tratta di un antipasto di pesce fritto che viene condito con una salsa deliziosa a base di olio, uvetta, aglio e rosmarino. Poi troverai i totani ripieni di uova, mollica di pane, prezzemolo aglio e mortadella che sono un piatto di cui non ti stancherai mai. Infine dovresti anche assaggiare il cacciucco, la zuppa di polpo e le triglie locali cotti con le acquepazze con metodi tradizionali. Se sei appassionato di carni potrai gustare il coniglio alla cacciatora. E per gli amanti di dolci? Ovviamente c’è il panficato, un dolce a base di cioccolato, cannella, arancia, fichi, nocciole e mandorle.

Le feste

Se avrai la fortuna di capitare da queste parti il 10 agosto sappi che ti troverai a prendere parte alla particolare festa del patrono, San Lorenzo. Sull’isola del Giglio è un’usanza tipica quella delle feste tradizionali per cui ti consigliamo vivamente di partecipare dal vivo. Per esempio in San Lorenzo l’isola si colora di fuochi d’artificio, musiche e balli. Il 16 agosto di ogni anno, invece, si festeggia San Rocco presso Giglio Campese. Anche in questa occasione l’atmosfera si illumina di meravigliosi fuochi artificiali e processioni. Passeggiare per i borghi in queste occasioni è un’esperienza magica in cui sarete avvolti dall’animo marino dell’isola e dai suoi cordiali abitanti.