L’attenzione verso le tematiche ambientale diventa ogni giorno sempre maggiore. I disastri ecologici sono ormai sotto gli occhi di tutti ed è quindi necessario un cambio di passo radicale per non compromettere l’esistenza del nostro pianeta. Tutti devono fare la loro parte, e anche noi, cercando di rendere la nostra abitazione sempre più ecocompatibile. Vediamo 5 consigli utili per raggiungere questo scopo.

Utilizzare in maniera ottimale riscaldamento e aria condizionata

Questo è uno dei primi accorgimenti per fare in modo che la nostra abitazione rispetti e tuteli l’ambiente; un uso non ottimale e coscienzioso di riscaldamento e impianto di condizionamento può infatti comportare consumi eccessivi e produrre inquinamento. Per ottenere questo scopo è necessario osservare i seguenti accorgimenti:

  • impostare una temperatura del riscaldamento non superiore ai 20 gradi
  • impostare una temperatura del condizionatore non inferiore ai 26 gradi
  • impostare la temperatura dello scaldabagno a 35 gradi massimo

Oltre a rendere la casa ecocompatibile, avremo anche un sensibile risparmio della nostra bolletta energetica.

Ridurre il numero di elettrodomestici in stand-by

Una delle abitudini più diffuse all’interno delle abitazioni è quella di lasciare gli elettrodomestici in stand-by. Le situazioni più comuni sono quelle di spegnere il televisore lasciando la luce accesa, il computer in stand-by o lo smartphone sotto carica per tutta la notte. Tutte queste situazioni presuppongono uno spreco di energia che, oltre a far lievitare la nostra bolletta energetica, producono anche diversi danni all’ambiente. Iniziare a cambiare queste abitudini permette quindi di raggiungere il nostro scopo, ossia di rendere la casa ecocompatibile; inoltre bisogna anche considerare che spegnendo completamente gli elettrodomestici e gli apparati elettronici aumentiamo anche la loro vita utile. Quindi ridurre il numero di elettrodomestici in stand-by oltre a far bene all’ambiente fa bene anche alle nostre tasche

Utilizzo di fonti di energia alternativa

Il fabbisogno di energia di un’abitazione, oltre che con le normali fonti di approvvigionamento, può essere effettuato anche con il ricorso a sistemi di produzione di energia pulita. La soluzione più classica è quella dei pannelli fotovoltaici che possono essere installati sul tetto della propria casa, al fine di produrre parte dell’energia elettrica che può essere destinata anche per il riscaldamento della casa. Ovviamente si tratta di una soluzione praticabile solo laddove si dispone di spazio sufficiente sul tetto, il quale dovrebbe anche essere di esclusiva proprietà.

Effettuare alcuni cambiamenti nelle abitudini in cucina

Sembrerà strano ma anche la maggior parte delle abitudini che quotidianamente abbiamo all’interno della cucina possono incidere in maniera notevole sulla salute del nostro pianeta e sul risparmio energetico. Per rendere la nostra casa ecosostenibile possiamo oprare nel seguente modo:

  • usare la pentola a pressione laddove possibile, in modo da ridurre il consumo energetico e ottimizzare i tempi di preparazione delle pietanze
  • quando viene usato il forno, è opportuno evitare di aprire la porta quando è in funzione per evitare che la temperatura al suo interno scenda ogni volta di circa 20 gradi
  • le pietanze che devono essere scongelate possono essere lasciate a temperatura ambiente in modo da non consumare energia all’interno del microonde o acqua corrente, ottenendo nel contempo il vantaggio che le proprietà organolettiche dei cibi non vadano perse.

Isolare per bene la casa

Sia d’estate che d’inverno, è opportuno che la casa sia isolata in modo ottimale per fare in modo che non ci sia dispersione di freddo o calore con conseguente aumento della spesa energetica. Per ottenere questo risultato è consigliabile utilizzare dello stucco o dei rotoli adesivi antispiffero lungo le porte e le finestre, facendo in tal modo diminuire l’uso del condizionatore o della caldaia.

Ovviamente quelli evidenziati sono solo alcuni dei tanti consigli utili che si possono seguire per vivere all’interno di una casa ecocompatibile. Cambiare di poco le abitudini quotidiane permette di rispettare il nostro pianeta e consegnare alle successive generazioni un ambiente sano.