Pavimento per esterni: mattonella o resina?

Come scegliere la pavimentazione più adatta

L’allestimento degli ambienti outdoor è un’impresa tanto coinvolgente quanto impegnativa. Per intraprendere una soluzione d’arredo che coniughi perfettamente eleganza e funzionalità, è necessario considerare due aspetti indispensabili:

  • Stile d’arredamento.
  • Destinazione d’uso.

Selezionare la tipologia di pavimento per esterno deve prevedere un continuum stilistico tra l’ambiente indoor e quello outdoor. Giardini, terrazze e bordo piscina, vanno decorati ed impreziositi da elementi che sfoggiano il medesimo stile e tono dell’arredamento scelto per abbellire gli ambienti interni, in modo da rendere l’abitazione armonica e gradevole.

Mattonelle o pavimenti in resina?

Il grande dilemma tra la classica mattonella e l’innovativo pavimento in resina è decisamente contemporaneo. Fino a pochi anni fa infatti, il pavimento in resina era prerogativa esclusiva di edifici capienti come industrie, centri commerciali, ospedali e grandi magazzini. La mattonella in cotto o gres porcellanato invece, era destinata all’arredo di interni ed esterni domestici. Oggi i rivestimenti in resina si stanno imponendo sul mercato rivelandosi una valida e conveniente alternativa alla tradizionale mattonella.

Pregi e difetti delle mattonelle

Le mattonelle sono degli elementi realizzati seguendo un metodo industriale, il mercato è ricco di tipologie variegate che si distinguono per forma, colore e design.

  • Lo spessore varia da un minimo di 3,5 mm ad un massimo di 12 mm.
  • Sono decisamente resistenti agli urti e alle abrasioni.
  • Non si scalfiscono in seguito a graffi.
  • Non sono facilmente soggette a macchie o incrostazioni.
  • Sono idrorepellenti.
  • Mantengono intatte le loro peculiarità anche se sottoposte a sbalzi termici.
  • Semplici da pulire e disinfettare.
  • Sono durature nel tempo.

L’unico aspetto negativo da sottolineare, è la presenza di fughe: sottili spazi che intercorrono tra un elemento e l’altro. In esse si annidano muffe, sporco e si prolificano colonie di batteri.

Pro e contro dei pavimenti in resina

Le resine utilizzate nel pavimento per esterni sono poliuretaniche multistrato e vengono realizzate artigianalmente.

  • I pavimenti in resina Milano sono in tutto e per tutto personalizzabili: dal colore all’effetto cromatico, dal design alla materia.
  • Hanno uno spessore di 3/4mm, sono facili da posare e possono essere sovrapposte ad un pavimento per esterno preesistente.
  • Resistenti agli urti.
  • Semplici da pulire e pratici da smacchiare
  • Possono essere rimossi anche parzialmente in maniera rapida.

Le resine per esterno a lungo andare possono però perdere la loro lucentezza e vivacità, se esposti continuamente agli agenti atmosferici.