Quanto costa ristrutturare casa?
Una domanda che spesso passa in secondo piano dinanzi al costo iniziale dell’immobile ed alle pratiche da fare per concludere l’acquisto. Eppure questa voce di spesa incide fortemente sul prezzo e sulla decisione finale di concludere l’acquisto di un appartamento.

Determinare quanto costa ristrutturare una casa non è semplice nè immediato, ma frutto di un’analisi accurata delle condizioni in cui versa la struttura, individuando in primis le zone e gli impianti da rinnovare.
Se ad esempio parliamo di un’immobile non soggetto a particolare manutenzione o ristrutturazione per più di dieci o venti anni, è probabile che i pavimenti vadano sostituiti, così come l’impianto idraulico elettrico e di riscaldamento. Inoltre nelle intenzioni del nuovo proprietario potrebbe esserci anche un riassetto della metratura della casa, con un conseguente aggravio dei costi.
Infine sarà necessario ritinteggiare pareti e soffitti, sempre che non si voglia operare in maniera diversa, come nel caso di chi preferisce mettere pareti o coprirle con stucco veneziano.

Quindi per determinare quanto costa ristrutturare una casa, non possiamo esimerci dal calcolare il prezzo di ciascuna operazione, dipendente dall’estensione della superficie da trattare: un imbianchino Milano ad esempio, ha un costo che oscilla dai 5 ai 30 euro al metro quadro, in base alla tipologia di copertura richiesta.
Diverso è il costo degli impianti, non dipendente da alcuna metratura, ma dalla potenza richiesta per ciascuno, dai materiali scelti e dalla struttura dell’immobile.
L’impianto idraulico infatti dipenderà molto dalla grandezza e dalle sistemazione della cucina e dei bagni, da come le stanze sono collegate tra loro e dai sanitari ed elettrodomestici che verranno utilizzati.
L’impianto di riscaldamento è un’altra voce pregnante nella determinazione del costo di ristrutturazione di una casa, con due i fattori principali a determinare questa spesa: l’ampiezza della superficie da riscaldare e l’utilizzo di radiatori a parete o pannelli installati nei pavimenti.
L’impianto elettrico infine è forse quello meno complesso dei tre:una volta stabilità la potenza globale necessaria per l’intero immobile, sarà necessario soltanto stabilire la sistemazione delle prese interne alla struttura.

Traducendo in cifre quanto finora esaminato, quanto costa ristrutturare un una casa?
Nonostante determinare una cifra a priori non sia possibile, possiamo ipotizzare che l’intera ristrutturazione di un appartamento di 100-120 metri quadri possa costare circa 30.000 euro. La cifra sale inesorabilmente a 50.000 euro per ultimare il lavoro fatto, ovvero l’arredamento di tutte le stanze della casa.
Chiaramente la scelta dei materiali, degli impianti, dei tempi di manodopera e di eventuali migliorie o cambiamenti di metratura della casa può determinare importanti oscillazioni alla cifra preventivata inizialmente.
Al fine di evitarle spesso ci si affida a preventivi approntati da professionisti della ristrutturazione, ai quali è possibile fornire un budget iniziale di spesa, nei limiti del quale viene approntato il miglior progetto possibile.